Il Purosangue Arabo

Assicurazione cavallo

Il tuo purosangue arabo è la tua gioia più grande e ti riempie di emozioni. Ma sai altrettanto bene che la gestione di questi animali può essere fonte di diverse preoccupazioni: per vivere con più serenità il vostro rapporto non dimenticare una cosa essenziale: l’assicurazione per il cavallo.

Assicurare un cavallo significa andare a coprire i principali rischi in cui potremmo incorrere come proprietari e come cavalieri. Ci sono varie tipologie di polizze che possono essere stipulate e integrate secondo le necessità. Vediamo le principali e come scegliere la migliore assicurazione per te.

Indice dei contenuti

Assicurazione cavallo: come sceglierla?

Non è facile trovare compagnie che si occupano di assicurazioni per cavalli con polizze dedicate al mondo dell’equitazione. Soprattutto se cerchiamo una protezione specifica, come le assicurazioni per le spese veterinarie in caso di coliche o una copertura per gli stalloni in attività, è indispensabile rivolgersi a società competenti in materia, che possano guidarci nella scelta della soluzione migliore.

Un po’ diverso il discorso se siamo interessati ad un’assicurazione di responsabilità civile che copra i danni che il cavallo può compiere e gli infortuni di terzi, cavalieri e non solo. Questa tipologia è spesso inclusa nelle polizze casa o famiglia, dove sono compresi gli animali domestici di proprietà. Analizziamo meglio i diversi casi possibili.

L’assicurazione per il cavallo è obbligatoria?

Rispondiamo subito al dubbio che più di ogni altro assale i possessori di un cavallo. Assicurare un cavallo è obbligatorio, soprattutto in determinate condizioni. Ovvero, non commettiamo un reato se non possiamo dimostrare di avere un’assicurazione in corso di validità, ma diventa un bel problema se, in caso di danno o infortunio, non siamo poi in grado di pagare le spese.

Fra gli obblighi del proprietario c’è quello di garantire al cavallo il benessere, l’accesso alle cure mediche e la detenzione in un ambiente ottimale. Questo significa anche farsi carico delle eventuali spese straordinarie legate ad imprevisti di varia natura.

È quindi necessario valutare bene quali sono le nostre esigenze per avere la giusta copertura, con un occhio di riguardo anche al costo dell’assicurazione. Già, perché troviamo polizze per cavallo da vari livelli di prezzo, di massimali e di coperture, in base a quali supplementi vengono incluso. Uno stallone che compete regolarmente in gare internazionali avrà esigenze ben diverse dal tranquillo castrone con cui facciamo passeggiate in campagna.

Il cavallo è in maneggio: qual è l’assicurazione migliore

Se detieni il tuo cavallo stabilmente in un maneggio, di norma è la struttura che, tramite associazione sportiva o assicurazione privata, si occupa di sottoscrivere una polizza che copra tutti i rischi di danno e infortunio dei cavalli e cavalieri associati.

Chiedi comunque informazioni al gestore del maneggio riguardo alla tipologia di assicurazione per cavalli che hanno sottoscritto.

Potrebbe trattarsi di una polizza base che copre solo la responsabilità civile, i rischi che il cavallo possa fare un danno o provocare un incidente. Allo stesso modo, serve da protezione per tutte le persone che entrano nel maneggio, o che potrebbero subire un danno durante una competizione o una passeggiata.

Se vuoi un’assicurazione per il cavallo più specifica, che copra le spese veterinarie, un’assicurazione per le coliche o gli interventi chirurgici, oppure un’assicurazione stalloni per la riproduzione, puoi tranquillamente sottoscrivere una polizza complementare privata per le tue esigenze. Questo vale anche nel caso in cui tu sia solito portare con mezzi propri il tuo cavallo fuori dalla struttura per passeggiate, trekking o competizioni.

Avere una copertura completa ti farà stare molto più tranquillo, e scongiurerà qualsiasi rischio di incorrere in problemi di qualsiasi genere.

Scopri la nuova assicurazione
ConTe Cane e Gatto

Scopri il codice che ti dà diritto ad uno sconto di 10€

io amo e proteggo il mio cucciolo

Le polizze assicurative per cavallo più specifiche.

Abbiamo già accennato che ci sono diverse tipologie di polizza che vanno a coprire i più disparati aspetti della convivenza con i nostri amici cavalli. Vediamo nel dettaglio quelle più importanti e specifiche.

Se hai intenzione di acquistare un cavallo (forse hai già visitato la nostra sezione dedicata al purosangue arabo in vendita), se vuoi iniziare una nuova emozionante avventura come allevatore o se vuoi entrare nel mondo delle competizioni, una buona e completa assicurazione per il cavallo sarà una delle prime cose a cui dovrai pensare.

Assicurazione RC: quando copre anche il cavallo

Se non hai esigenze particolari, dunque, puoi chiedere alla tua assicurazione di fiducia se sono previste polizze che coprono la responsabilità civile per i proprietari di cavalli. Normalmente, le polizze di responsabilità civile coprono anche gli animali domestici, fra cui il cavallo, posseduti dalla famiglia dell’assicurato.

È una soluzione base, che ti fa comunque dormire sonni tranquilli almeno per quanto riguarda i danni a terzi. Insomma, abbiamo pur sempre a che fare con animali di oltre 400 chili, dal carattere spesso imprevedibile. Meglio non lasciare niente al caso e tutelarsi contro ogni rischio. Oltre a questo, però, potresti aver bisogno di qualcosa di più.

Assicurazione spese mediche del cavallo

Una particolare tipologia di polizza è l‘assicurazione per le coliche del cavallo. Le coliche e gli interventi chirurgici ad esse correlati sono fra gli imprevisti più temuti da ogni proprietario. Oltre ad essere piuttosto comuni e a far rischiare seriamente la vita del nostro amico a quattro zampe, le coliche sono una delle principali cause di morte, soprattutto quando non trattate in tempo.

In caso di colica grave, può essere necessario trasportare con urgenza l’animale in clinica e sottoporlo a un delicato intervento chirurgico. Il conto diventa inevitabilmente salato e non sono rari i casi in cui, purtroppo, il proprietario non possa permettersi le cure necessarie a salvare il suo compagno. Una polizza spese mediche per il cavallo, a fronte di un costo annuo relativamente abbordabile, è in grado di regalarti sonni tranquilli e di godere appieno la tua passione per l’equitazione.

Allevamento: le assicurazioni per cavalli da riproduzione

Quando si tratta di riproduzione, si tocca un settore alquanto delicato. Specialmente quando il proprietario di uno stallone decide di avere una struttura riconosciuta come stazione di monta ufficiale e va ad ospitare le cavalle per l’accoppiamento.

Qui, oltre a tutelare i propri animali, è indispensabile garantire un’assicurazione per le fattrici dei clienti. Oltre a danni e responsabilità civile, potresti scegliere di coprire anche il furto, gli infortuni e la morte dei cavalli. Se hai a che fare con animali di valore, la prudenza non è mai troppa.

Ci sono, inoltre, compagnie che forniscono assicurazioni per sterilità stalloni e sulla gravidanza per le fattrici.

Competizioni e assicurazioni per cavallo e cavaliere

Nell’ambito delle competizioni e degli sport equestri, è molto più semplice rivolgersi alle associazioni sportive di settore per avere informazioni e preventivi sulle assicurazioni per cavallo e cavalieri.

Se vai in gara con il tuo cavallo, quindi, sarà la scuderia che ti ospita a dover provvedere a una polizza che ti copra da danni e infortuni. Per precauzione, puoi sempre chiedere informazioni al gestore della struttura, così da non avere brutte sorprese in caso di necessità.

Assicurazione cavallo: quanto costa?

È veramente difficile parlare di prezzi di assicurazioni per cavalli. Come hai potuto leggere le soluzioni sono moltissime, e le varie polizze sono spesso abbinate fra loro in maniera personalizzata.

Per avere un preventivo che soddisfi le tue esigenze, il consiglio più sensato è quello di rivolgerti a varie compagnie e valutare le diverse opzioni che ti propongono. In linea di massima, comunque, assicurare un cavallo è una spesa accettabile ma che non può di sicuro essere rapportata alla tranquillità che ti permette di avere. Già con un centinaio di euro l’anno puoi pensare di sottoscrivere un’assicurazione per cavallo base, a cui poi potrai aggiungere eventuali integrazioni per una copertura totale.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo con i tuoi amici:

Leggi gli articoli correlati: