Cavallo purosangue arabo

Il purosangue arabo è considerato la più affascinante e magica razza di cavalli al mondo. È un animale originatosi da un’antica e durissima selezione, iniziata già dal 300 a.C. e portata avanti con passione e amore dai popoli beduini del deserto.

Grazie alla sua conformazione atletica, alla resistenza e al suo carattere eccezionale, si è conquistato un posto d’onore fra le razze più amate e diffuse. Il cavallo purosangue arabo, oltre a vantare una bellezza che non teme paragoni, eccelle in diverse discipline sportive, primo su tutti l’endurance. Si adatta alla perfezione, inoltre, alla vita in famiglia, come cavallo da passeggiata.

Indice dei contenuti

Alla scoperta del purosangue arabo

Senza esagerare, l’arabo può essere considerato fra le razze di cavalli più antiche del mondo. È quella, infatti, di cui per prima si conosce un sistema di allevamento razionale e organizzato.

Il legame fra i cavalli purosangue arabi e i loro proprietari era così forte che la loro origine si fonde con la storia, la religione e la cultura delle popolazioni nomadi del deserto, divenendo poi un vero e proprio protagonista della religione islamica e degli insegnamenti di Maometto.

Nella raccolta sacra Sahih di al-Bukhari infatti, si legge:

Il Profeta ha detto: “Il bene rimarrà nel ciuffo sulla fronte dei cavalli fino al Giorno della Resurrezione, perché questi portano a una ricompensa nell’Aldilà o a un bottino in questo mondo”.

Il cavallo arabo, uno di famiglia

E cosa dire del purosangue arabo ai giorni d’oggi? È vero che questa razza di cavalli si adatta perfettamente alla vita moderna sia in campo agonistico che come compagno per i semplici appassionati?

La risposta è sì, nel modo più assoluto. Il cavallo arabo è caratterizzato da estrema intelligenza e docilità. Per quanto abbia un temperamento vivace e nevrile, la lunga selezione che lo ha visto evolversi a stretto contatto con gli umani lo ha dotato di una profonda sensibilità.

Una volta entrati in sintonia con il proprio cavallo, il purosangue arabo saprà regalare emozioni indescrivibili. È un animale che si conduce, sia da terra che in sella, con un semplice tocco delle dita.

La sua voglia di collaborare e di comunicare con noi umani ne fanno un amico, un compagno alla pari con cui vivere la passione per l’equitazione a qualsiasi livello.

Conformazione fisica

Persino chi non è esperto riconosce al primo sguardo un animale di questa nobile razza che galoppa in libertà. Il purosangue arabo ha una conformazione fisica che lo distingue da tutti gli altri cavalli. Si capisce benissimo perché si dice che è capace di volare senza ali.

Ha una testa piccola, ben proporzionata, con occhi grandi ed espressivi e il caratteristico profilo camuso, con narici mobili che si dilatano a ogni sbuffo e orecchie corte e appuntite. La groppa è ampia e piatta e la coda è attaccata in alto. Per questo, durante l’azione, viene portata sollevata, rendendo ancora più elegante il movimento.

Di statura contenuta, l’altezza al garrese varia fra 145 e 155 cm. Ha una struttura robusta, quadrata ed armoniosa. Nel complesso trasmette grande equilibrio. Il collo è lungo e arcuato, le zampe muscolose e il petto ampio e solido.

I mantelli più diffusi sono il grigio, da un bianco quasi candido al trotinato, e il baio. Meno comuni, e per questo molto ricercati, anche il sauro e il purosangue arabo nero.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo con i tuoi amici:

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin

Leggi gli articoli correlati: